Recensioni

In questo articolo cercheremo di capire che cos’è la recensione come si utilizza in PUNTERFORUM.

In filologia: La recensione è una delle fasi del processo di critica del testo, fondata sull’analisi dei manoscritti e delle fonti antiche.

In altri ambitisono molto diffuse riviste, libri e società che si occupano esclusivamente di recensire ristoranti, alberghi e attività in generale.

Bene, non siamo l’Accademia della Crusca però come sempre, è importante partire dalle origini.

La recensione rappresenta sostanzialmente una sintesi di qualcosa: un film, un’opera o dramma teatrale, un libro e perché no, la descrizione di un servizio offerto e ricevuto. Internet ha allargato in modo esponenziale il campo nel quale il concetto di recensione ha assunto un significato. Il mondo degli annunci e delle inserzioni pubblicate da sex workers, non ha fatto eccezione.

La percezione del cliente di acquistare un servizio (nota bene: non stiamo parlando di comprare una persona, un corpo, bensì una offerta di prestazione sessuale fra persone adulte e consenzienti), in un mondo in cui la condivisione di informazioni è sempre più dominante, ci porta a utilizzare la recensione quale strumento di diffusione della propria esperienza, positiva o negativa essa sia.

Difficile per i benpensanti, arrivare a comprendere un concetto di questo tipo quando si esclude a priori il fatto che si possa comprare qualche cosa di così intimo come un rapporto sessuale. Ma a quanto pare questo ambito fa parte della cultura dell’uomo che evolvendosi ha solo cambiato approccio, mantenendo intatto i contenuti, oggi come 3.000 anni fa. Ai tempi, ci si trovava nel tepidarium a parlare delle donzelle offerte da Poppea. Non solo nell’antica Roma, ma anche nei castelli del medioevo, nei postriboli rinascimentali così come nelle lupanare quindi nei casini fino ai giorni nostri, dove gli uomini interessati solo ed esclusivamente a soddisfare la parte più ancestrale del proprio cervello, non cercano altro che informazioni online.

Forse una descrizione un po’ grottesca, un po’ anche impressionante da leggere, quasi con disprezzo. Ma tant’è, così gira il mondo oggi. Il punter comunque ha una sua identità: è comunque un gentiluomo, come quelli che frequentavano i bordelli di alto livello nella Francia alla fine del XIX secolo.

La online review è quindi uno strumento di trasmissione delle informazioni attraverso un supporto informatico, il sito e nel caso specifico la community, dove al suo interno si ha la possibilità di avere una propria identità virtuale e di parlare senza avere il problema di essere giudicati da terzi.

È probabile che molti di voi quando cercano un ristorante o un hotel prima di sceglierlo leggano online le recensioni. Avete quindi sperimentato in prima persona quanto sia potente l’effetto di una singola recensione negativa per una qualsiasi attività.  Ovunque è possibile trovare e leggere recensioni utili per orientarsi nella propria scelta di acquisto di un bene o di un servizio. Secondo un’indagine di TrustPilot, “l’88% dei consumatori legge le recensioni per determinare la qualità dell’esperienza del cliente fornita da un’azienda”. In altre parole, nessuno oggi acquista senza prima informarsi ed ecco perché, se vuoi che una attività abbia successo online, ma non solo, è indispensabile sapere in che modo questi siti possono influenzare il business, quali sono e come comportarsi al riguardo.

I siti di recensioni influiscono sulle attività, ma quanto effettivamente le recensioni dei clienti possono influire sul business e sulla reputazione? L’indagine sulle recensioni online di ReviewTrackers 2018 ha rilevato che le recensioni negative hanno convinto il 94% dei consumatori intervistati a evitare una particolare attività . Più sorprendentemente, l’85% dei consumatori nel sondaggio si è fidato delle recensioni online tanto quanto delle raccomandazioni di amici e parenti, il che suggerisce che le recensioni online esercitano un’influenza simile a quella dei ‘referral’ personali. Anche se il 68% dei consumatori si fida maggiormente delle recensioni se vede che sono sia positive che negative, sono le recensioni negative quelle maggiormente da temere in quanto sono quelle che più facilmente si diffondono tramite il passaparola.

Il passaparola è da sempre un potente strumento di marketing e comunicazione ma con Internet il passaparola è diventato molto più complicato da gestire. Se si vuole mantenere una buona reputazione online, è necessario avere buone recensioni e ottenere il massimo dei punteggi. Questa affermazione è tanto potente, quanto lo è la fonte che attribuisce la valutazione. Nel settore dell’intrattenimento per adulti alcuni portali, dei quali tratteremo più avanti, hanno fatto della recensione artefatta ad hoc un business. Questo perchè l’utente medio non ha, in linea di massima, consapevolezza di quanto sopra riportato.

Il nostro punto di vista è stato sempre quello di mettere davanti a tutto l’attendibilità dei contenuti pubblicati prima ancora del business. Un portale di recensioni deve essere per definizione neutro, non deve assolutamente dare adito a potenziali collusioni con recensori e recensiti. E’ un soggetto terzo che si limita a pubblicare, organizzare e limitatamente al rispetto del regolamento interno, moderare i contenuti per renderli maggiormente fruibili in termini oggettivi e condivisibili fra la platea degli utenti. Questo è il motivo della ricerca della authority da parte di PUNTERFORUM, elemento che contraddistingue rispetto a tutte le altre comunità presenti in rete con medesimo argomento.